Ad Menu
"la vita non si misura in anni, ma col numero degli attimi che ti lasciano senza respiro..."

Frase trovata nel diario di un bivacco

CASCATA DELLA PISOTA e RIFUGIO PILON



IN AUTO: la partenza avviene da Cordellon, frazione di Mel, in Valbelluna. Dalla SP1, presso la rotonda di Villa di Villa, si gira verso sud seguendo le indicazioni stradali per Cordellon. Una stradina asfaltata a volte stretta, ma dal fondo buono, conduce dopo 6 km al paese. Oltre le ultime case, con un breve tratto di strada bianca, si giunge al bivio per la Val Pissador (e altre direzioni), dove si può lasciare l’auto (m 550).

A PIEDI: imboccata la stradina che si inoltra nella Val Fontane (tabella), con un lungo tratto in piano fra vecchi insediamenti e begli scorci panoramici sulla sponda opposta della valle raggiungiamo il parcheggio della località Scarlir (m 500, 50’). Particolarmente interessante in questa prima parte dell’itinerario è il villaggio di Penagol. Le sue poche case aggrappate al ripido pendio sembrano vigilare dall’alto sulla profonda gola del Torrente Rimonta, che qui divide il comune di Mel da quello di Lentiai .
A Scarlir, due tabelle invitano a proseguire all’interno della Val Fontane in direzione dei Rifugi (bivacchi) Pilon e Beta ma noi, prima del Rifugio Pilon, ci proponiamo di visitare la poco conosciuta Cascata della Pisota, dunque proseguiamo lungo la rampa cementata che continua alla nostra destra.
Oltrepassata la casa soggiorno degli scout (Agesci), arriviamo alla tabella che segnala il bivio per la cascata (m 590, 1h 05’). Con uno stretto sentiero in costa, dotato nei passaggi più esposti di corde metalliche, caliamo leggermente verso il Torrente Rimonta. D’improvviso, dietro una curva, un piccolo belvedere protetto a valle da una staccionata permette una prima osservazione del suggestivo salto d’acqua.
Osservando bene la parte alta delle stratificazioni erose dall’acqua, ci si accorge di un’altra cascata che, all’interno di un piccolo canyon, precede quella maggiore.
Da questo punto il sentiero diventa ripido e, con alcuni tornanti ravvicinati seguiti da un tratto in cengia facilitato da una corda metallica, caliamo al fondo dell’angusta forra. Qui, un’ampia e smeraldina marmitta circondata da pareti verticali impressionanti accoglie l’acqua che precipita fragorosamente da 40 m più in alto (m 500, 1h 20’).
Rientrati al bivio, proseguiamo brevemente in salita fino a una deviazione successiva, dove andiamo a sinistra seguendo una tabella con la scritta “Pilon”.
 Ad un tornante a sinistra (nord) della strada principale,
........................... .................................. ............................
Qualora non ci si accorgesse del bivio, restando sulla strada si arriverebbe ugualmente al rifugio, ma con un percorso leggermente più lungo e meno interessante.
La struttura principale è chiusa ma sul lato nord, leggermente staccato dal resto della costruzione, sorge il Bivacco Momi, piccolo edificio sempre aperto con all’interno due brande e alcuni materassi dove, in caso di necessità, si può trovare riparo.
................. ............................ .................................
Attraversato un fitto boschetto, in corrispondenza di alcuni ruderi scendiamo a destra fino a intersecare una evidente pista forestale con la quale raggiungiamo l’impluvio della Val Fontane (m 848, 4h 20’).
Da qui si può scendere direttamente a Cordellon o risalire l’altra sponda della valle fino al Rifugio Beta (tabelle). Noi scegliamo la prima delle due possibilità. Con la stradina di fondovalle perdiamo lentamente quota e, dopo aver attraversato più volte il torrente, in ambiente solitario e selvaggio caliamo fino a raggiungere la località Scarlir.
Il ritorno a Cordellon, da questo punto, avviene seguendo il percorso  dell’andata (m 530, 6h).


NORDIK WALKING: adatto (tranne la deviazione per la cascata)
DISLIVELLO S/D: m 700
QUOTA MAX: m 1071
TEMPO: 6h
DIFFICOLTA’: E (EE la deviazione cascata)
LUNGHEZZA: km 14
CARTA: Zanetti n.17, 1:30000

PRINCIPALI MOTIVI DI INTERESSE: la Cascata della Pisota, il Rifugio Pilon; i numerosi piccoli insediamenti; i vasti panorami.

Foto del 17.04.2014

Borgata nei pressi di Ventacol


Ventacol


Cascata della Pisota


Cascata della Pisota


Casere Baruffolo


Casere Baruffolo


Rifugio Pilon


Rifugio Pilon

Rifugio Pilon

Bivacco Momi presso il Rifugio Pilon

Dorsale del Monte Pilon





Nessun commento: